AI nella verifica delle pubblicità ingannevoli

17 Giugno 2024

All’inizio di quest’anno avevamo selezionato quattro trend nell’ambito della sostenibilità per il 2024 e l’intelligenza artificiale era entrata di diritto nella lista.

In particolare, siamo rimasti colpiti dal caso dell’Advertising Standards Authority (ASA), l’autorità indipendente che regolamenta la pubblicità su tutti i media nel Regno Unito. Nel 2023 hanno finalizzato la loro strategia quinquennale, More Impact Online, e hanno lanciato la successiva, ovvero AI-assisted collective ad regulation. A seguito della pubblicazione del report annuale, abbiamo approfondito le modalità di impiego di questa nuova tecnologia e ne abbiamo raccolto gli aspetti salienti.

L’anno scorso è stato lanciato il sistema di Monitoraggio Attivo delle Pubblicità, che utilizza l’intelligenza artificiale per monitorare attivamente le pubblicità online. Si tratta di una tecnologia ancora in fase di sviluppo ma che processava più di mezzo milione di annunci al mese già a fine 2023. Il sistema rileva ed elabora un ampio numero di pubblicità online, che provengono da diversi canali, tra cui siti e social.

Tra il 2024 e il 2028 l’ASA ha l’obiettivo di rafforzare la propria attività regolatrice proattiva per diminuire progressivamente quella reattiva. A tale scopo l’azienda ha investito in data science e intelligenza artificiale, così da intercettare le pubblicità non conformi prima di ricevere alcuna segnalazione dal pubblico. Si tratta di una svolta necessaria considerato l’aumento esponenziale dell’attività pubblicitaria in rete. Si stima che l’ASA processerà più di 10 milioni di pubblicità solo nel 2024.

La strategia per i prossimi cinque anni si propone non solo di rafforzare e promuovere l’impiego dell’AI in questo settore ma anche di dare continuità a progetti sul cambiamento climatico/comunicazione ambientale e di continuare a migliorare il quadro normativo che regola le pubblicità online.

Per approfondimenti sul tema del cambiamento climatico e della comunicazione ambientale, vi consigliamo di consultare questa pagina del sito dell’ASA, in quanto ricca di contenuti attendibili e materiale scaricabile.